Secondigliano Today

Spari contro la Caserma: la vendetta del boss per l'allontanamento dei due figli

Il raid potrebbe essere provocato dalla decisione del Tribunale dei minori di Napoli di allontanare due bimbi di meno di quattro anni dalla madre, incensurata, ma legata ad un noto boss latitante

Emergono inquietanti novità sulla raffica di spari esplosa contro la Caserma dei carabinieri, che ha provocato grande sgomento nella società civile.

Secondo le indiscrezioni alla base dell'azione criminosa potrebbe esserci la decisione del Tribunale dei minori di Napoli, su richiesta della Procura dei Colli Aminei e della Dda di Napoli, di allontanare temporaneamente due minori, che hanno meno di quattro anni, dalla madre (incensurata, ma legata ad un pericoloso boss latitante di Secondigliano).

L'uomo è ritenuto essere un esponente di spicco del clan Vannella grassi, i cosiddetti girati.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ma avete capito hanno piu potere i clan camorristi che lo stato,ma vi rediamo conto,in che societa dopo comandano i camorristi mah

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Linea 1, pacco sospetto nella stazione Vanvitelli. Gli artificieri escludono pericoli

  • Cronaca

    La tragedia di Marzia: alcol test negativo per l'amica che era al volante

  • Cronaca

    Il procuratore Antiterrorismo: "In Italia alto rischio attentati, ma siamo preparati per affrontarli"

  • Chiaia

    Rapina sul lungomare, poliziotto spara e mette in fuga i malviventi

I più letti della settimana

  • Presunto diplomificio a Secondigliano, sul caso indaga la Procura

Torna su
NapoliToday è in caricamento