SecondiglianoToday

Agguato fuori dal carcere di Secondigliano: morto Lello “Cartolandia”

Il pregiudicato 40enne lottava tra la vita e la morte dallo scorso 31 ottobre

L'agguato, foto Nicola Clemente

Non ce l'ha fatta Lello Russo, soprannominato "Cartolandia", il pregiudicato 40enne di Arzano legato al clan Moccia di Afragola ferito a colpi di pistola la mattina del 27 ottobre scorso, all'esterno del carcere di Secondigliano.

Russo è morto ieri dopo un mese di agonia, ricoverato prima al Cardarelli e poi all'ospedale di Caserta.

L'agguato: spari all'esterno del carcere di Secondigliano

L'uomo venne raggiunto da cinque colpi d'arma da fuoco a volto e torace mentre raggiungeva dal carcere – era in regime di semilibertà – la sua auto, un'Opel parcheggiata in via Roma verso Scampia. Uno dei proiettili ferì anche un'altra persona, che non era negli obiettivi dei killer.

Proseguono intanto le indagini. La pista più accreditata è quella di un omicidio legato all'ascesa di un nuovo clan nella cosiddetta "167".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Via Tribunali, pasticciere aggredito alle 6 del mattino: 30 punti di sutura

  • Cronaca

    Scontri Inter-Napoli: tutti scarcerati gli ultras condannati

  • Incidenti stradali

    Incidente in scooter: muore a soli 37 anni

  • Cronaca

    Crollo Rampa Nunziante: al processo la chat della vergogna

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 marzo (giorno per giorno)

  • Terremoto, sciame sismico di decine di scosse tra Napoli e Pozzuoli

  • Napoletano esordisce a soli 16 anni in Europa League, il papà: "Ho un messaggio per De Laurentiis"

  • Gioca 1 euro su cinque numeri: vinto un milione di euro a Volla

  • Piano per il lavoro Regione Campania, on line la tabella dei profili richiesti

  • Spaventoso incendio a Castellammare, in fiamme azienda di cosmetici

Torna su
NapoliToday è in caricamento