SecondiglianoToday

Pentito del clan Contini morto in carcere: “Circostanze misteriose”

A dare notizia della morte del 27enne Vincenzo De Feo è stato il suo avvocato, nel corso di un'udienza del maxi processo ai danni del clan

Vincenzo De Feo

Vincenzo De Feo, ex affiliato al clan Contini e collaboratore di giustizia da circa 9 anni, è morto in carcere. A riportare la notizia è Il Roma nella sua edizione odierna. De Feo aveva 27 anni: la sua morte è stata resa pubblica lo scorso venerdì dal suo avvocato, nel corso di un'udienza del maxi processo che si sta celebrando al Tribunale di Napoli nei riguardi di numerosi esponenti del clan di Secondigliano.

Le circostanze in cui De Feo è morto sono state definite “misteriose”. Il giovane era stato uno dei principali accusatori degli elementi di spicco del sodalizio criminale.

Era stato arrestato il 7 agosto 2009 con l'accusa di essere uno dei quattro rapinatori che, il 4 agosto di quello stesso anno, uccise il vigilantes Gaetano Montanino in piazza Mercato, circostanza in cui un'altra guardia giurata venne gravemente ferita.

Potrebbe interessarti

  • Capri, in vendita casa da sogno con meravigliosa vista sul Golfo

  • Ogni quanto bisogna lavare le lenzuola e perché

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Il fiore delle streghe: come riconoscere la pianta assassina e perché è pericolosissima

I più letti della settimana

  • Tony Colombo elogia i piatti preparati dalla moglie Tina: "Donne italiane, curate i vostri mariti"

  • Il noto attore di Un Posto al Sole schiaffeggiato alla fermata del bus: il racconto

  • Scuse di D'Alessio e D'Angelo: la parodia di Palma e Cicchella è virale

  • Bambino investito da un'auto: è grave

  • Professore morto suicida, la lettera di una sua ex alunna

  • Tragedia nel napoletano: anziano fa fuoco all'esterno di un bar, un morto e due feriti

Torna su
NapoliToday è in caricamento