SecondiglianoToday

Produzione e spaccio di droga, blitz nelle case celesti: tre arresti

Dalle immagini delle microcamere si evince l'attività illecita compiuta dai tre malviventi

Tre persone sono accusate, in concorso, di produzione e spaccio di stupefacenti all’interno della famigerata “piazza di spaccio” delle “Case Celesti”, storica roccaforte del clan MARINO, nel quartiere di Secondigliano. Le indagini, avviate nel mese di settembre 2017, hanno permesso di cristallizzare le condotte illecite dei tre  indagati.

I militari dell’Arma, grazie a particolari appostamenti, anche notturni, avevano notato strani movimenti sul tetto di un palazzo dell’insediamento popolare. Al fine di poterne accertare i movimenti all’interno del palazzo, è stata installata una microcamera all’interno del ballatoio che dava accesso al tetto. Dalle immagini riprese tra il 5 e l’8 settembre 2017 si possono notare gli arrestati mentre utilizzavano un sofisticato “sistema” consistente in un lungo cassone che scorreva su binari all’interno di una parete dell’ultimo piano che dava accesso al terrazzo. Al suo interno era nascosto un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti consistente in cocaina, eroina, crack ed anfetamine, per un peso complessivo di 5 kg. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Via Tribunali, pasticciere aggredito alle 6 del mattino: 30 punti di sutura

  • Cronaca

    Scontri Inter-Napoli: tutti scarcerati gli ultras condannati

  • Incidenti stradali

    Incidente in scooter: muore a soli 37 anni

  • Cronaca

    Crollo Rampa Nunziante: al processo la chat della vergogna

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 marzo (giorno per giorno)

  • Terremoto, sciame sismico di decine di scosse tra Napoli e Pozzuoli

  • Napoletano esordisce a soli 16 anni in Europa League, il papà: "Ho un messaggio per De Laurentiis"

  • Gioca 1 euro su cinque numeri: vinto un milione di euro a Volla

  • Piano per il lavoro Regione Campania, on line la tabella dei profili richiesti

  • Spaventoso incendio a Castellammare, in fiamme azienda di cosmetici

Torna su
NapoliToday è in caricamento