SecondiglianoToday

Sangue al rione Don Guanella: ferita la madre di un pregiudicato

La donna, 57 anni, si chiama Amalia Sepe. Ha fatto scudo a suo figlio 33enne, vero obiettivo dei sicari. Si trova in gravi condizioni al Cardarelli

Si chiama Amalia Sepe la 57enne del rione don Guanella ricoverata in gravi condizioni al Cardarelli dopo esser stata colpita al basso ventre da due proiettili. La donna, pregiudicata, è rimasta ferita nell'agguato che era indirizzato a suo figlio, un 33enne anch'egli pregiudicato.

Il raid è avvenuto alle 17.15. Amalia Sepe – che stava rincasando con il nipotino – è stata bloccata davanti alla sua abitazione da due sconosciuti, che puntandole contro una pistola le hanno intimato di fare uscire il pregiudicato.

A quel punto la donna si parata davanti all'ingresso per evitare il peggio a suo figlio, che intanto stava uscendo. I criminali hanno premuto il grilletto ferendo la donna, ma non riuscendo a raggiungere quello che era l'obiettivo del loro agguato.

Sul luogo gli uomini della Squadra Mobile e i poliziotti dei commissariati Piscinola e Chiaiano, che stanno cercando di ricostruire il cerchio delle frequentazioni del pregiudicato.

Potrebbe interessarti

  • Capri, in vendita casa da sogno con meravigliosa vista sul Golfo

  • Ogni quanto bisogna lavare le lenzuola e perché

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Il fiore delle streghe: come riconoscere la pianta assassina e perché è pericolosissima

I più letti della settimana

  • Tony Colombo elogia i piatti preparati dalla moglie Tina: "Donne italiane, curate i vostri mariti"

  • Il noto attore di Un Posto al Sole schiaffeggiato alla fermata del bus: il racconto

  • Scuse di D'Alessio e D'Angelo: la parodia di Palma e Cicchella è virale

  • Bambino investito da un'auto: è grave

  • Professore morto suicida, la lettera di una sua ex alunna

  • Tragedia nel napoletano: anziano fa fuoco all'esterno di un bar, un morto e due feriti

Torna su
NapoliToday è in caricamento