SecondiglianoToday

Sangue al rione Don Guanella: ferita la madre di un pregiudicato

La donna, 57 anni, si chiama Amalia Sepe. Ha fatto scudo a suo figlio 33enne, vero obiettivo dei sicari. Si trova in gravi condizioni al Cardarelli

Si chiama Amalia Sepe la 57enne del rione don Guanella ricoverata in gravi condizioni al Cardarelli dopo esser stata colpita al basso ventre da due proiettili. La donna, pregiudicata, è rimasta ferita nell'agguato che era indirizzato a suo figlio, un 33enne anch'egli pregiudicato.

Il raid è avvenuto alle 17.15. Amalia Sepe – che stava rincasando con il nipotino – è stata bloccata davanti alla sua abitazione da due sconosciuti, che puntandole contro una pistola le hanno intimato di fare uscire il pregiudicato.

A quel punto la donna si parata davanti all'ingresso per evitare il peggio a suo figlio, che intanto stava uscendo. I criminali hanno premuto il grilletto ferendo la donna, ma non riuscendo a raggiungere quello che era l'obiettivo del loro agguato.

Sul luogo gli uomini della Squadra Mobile e i poliziotti dei commissariati Piscinola e Chiaiano, che stanno cercando di ricostruire il cerchio delle frequentazioni del pregiudicato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Madre e figlia dormono in auto, l'appello: "Non hanno più soldi. Sono da mesi in queste condizioni"

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Scontro treni Metro Linea 1, feriti trasportati in ospedale

  • Lutto a Pianura: si è spento il poliziotto Gaetano Senarcia

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

Torna su
NapoliToday è in caricamento